Lettura e interpretazione dei Tarocchi da soli : come iniziare

consulti tarocchiLeggere e interpretare i Tarocchi da soli : è una domanda, un interrogativo che si ripropone sempre più spesso.
La paura di autoinfluenzarsi è grande e spesso i primi tentativi, accompagnati dai primi piccoli fallimenti, scoraggia la lettura e interpretazione dei Tarocchi da soli.
Questo vale anche per chi vuole imparare sia ben inteso.
Altre volte abbiamo parlato di come non basta aver acquistato, o aver ricevuto in regalo, un mazzo di carte per diventare cartomanti e praticare consulti per sé e per gli altri.
Ma non ci siamo mai soffermati sul come iniziare in pratica o come leggersi una stesa per se stessi.
Ci sono alcune cose ben precise da tenere a mente : se seguiremo fedelmente queste poche regole i risultati e le soddisfazioni non mancheranno, sia che desideriamo fare consulti a noi stessi sia che desideraimo diventare cartomanti.
Partiamo dal presupposto cha siamo già in possesso del nostro mazzo di Tarocchi, opportunamente “consacrato” e che abbiamo un buon manuale dove imparare ad interpretare e capire i Tarocchi.
Bene adesso spieghiamo l’importanza della “domanda” da porre ai Tarocchi, al quesito.
La domanda, il quesito deve essere innanzitutto non generico, ma chiaro e  sintetico.
Inutile chiedere se incontrerò mai l’uomo della mia vita, oppure se mi sposerò.
Sono domande legittime ma che suppongono metodi particolari ed un’esperienza molto grande.
Le domande vanno poste correttamente : cosa posso fare per incontrare un uomo che mi ami, oppure sul lavoro cosa posso fare per migliorare, o ancora come e cosa posso fare per recuperare un amore perduto e indurre il ritorno?
Ecco bisogna prestare molta attenzione nella formulazione del quesito : questo ci consentirà di usare i Tarocchi nel migliore dei modi.
Scegliete il metodo che ritenete più adatto al quesito o che vi è stato consigliato da qualche amica più esperta. Ad esempio potreste usare il metodo del ferro di cavallo che descriveremo in un altro aritoclo e che è particolarmente adatto ai principianti.
Sceglieste sempre un luogo dove potete restare da sole, concentrarvi e non essere disturbate.
Non abbiate mai fretta sia nel pensare la domanda esatta, sia nel mescolare le carte.
La mescola delle carte deve vedervi concentrata sulla domanda da porre.
Concentratevi su di essa mentre con le mani mescolate i Tarocchi e con lo sguardo seguite il mescolarsi delle carte.
Una volta preparato il mazzo , se siete agli inizi, estraete le carte necessarie al metodo, e sempre a dorso coperto, in modo da non essere influenzate e distratte minimamente durante l’estrazione e la composizione della stesa.
Una volta composto lo schema molto semplicemente scoprite le carte e dai singoli significati traete un messaggio globale : i singoli significati sono realativi alle posizioni occupate. Se ad esempio nel metodo scelto la posizione è il presente e la carta ivi posizionata è un due di coppe rovesciato, se la domanda riguardava l’evoluzione del vostro rapporto di coppia attualmente questo è molto improntato sulla fisicità.
Ma ovviamente dovete relazionare semplicemente tutte le carte nelle varie posizioni e trarre, come dicevamo, un significato, un messaggio globale che i Tarocchi vi propongono.
Per identificare le carte, se siete proprio alle prime armi, ricordatevi che gli Arcani Maggiori dei Tarocchi si riconoscono dal numero e dal nome scritto generalmente sul bordo inferiore, mentre gli Arcani Minori potrete riconoscerli dai semi e dal numero degli stessi qualora non siano riportati in qualche bordo delle lame stesse.
Qualora abbiate un minimo di esperienza e di pratica con il vostro mazzo di carte probabilmente sarete in grado di riconoscerle a vista e immediatamente.
Se non siete in grado di riconoscere le carte a vista non disdegnate di fare uso del manuale.
Anche nell’interpretazione del significato letto dal manuale qualora non lo ricordiate a memoria non lasciatevi influenzare dai vostri pensieri e desideri. Attenetevi a quelli che leggete o conoscete cercando di comporre un quadro specifico e il messaggio globale che le carte vi danno.
A questo punto avrete il messaggio primario e globale che i Tarocchi vi stanno dando : esaminatelo alla luce della vostra domanda e ripercorrete lo schema ricordando il singolo significato.
Con questo sistema non rischierete di essere influenzate dal vostro modo di pensare.
Se la domanda è sui sentimenti è il due di coppe è dritto, ad esempio, significa che c’è innamoramento, ci sono sentimenti , e c’è un buon rapporto di coppia. Se questa carta è poi abbinata all’asso di denari, è un sentimento destinato a farvi felici, se invece è seguito dal Carro indica che la situazione sta evolvendo in modo favorevole, se il Carro appare in posizione rovesciata è qualcosa che nato bene non riesce ad evolvere, i sentimenti tardono a venire, la coppia è bloccata, non ha capacità di rigenerarsi nei sentimenti e nell’amore.
Insomma sia che stiate iniziando sia che desideriate leggervi i Tarocchi da sole, lo schema che vi abbiamo presentato vi aiuterà tantissimo ad ottener euna seire lusinghiera di piccoli successi fino a quando non sarete brave.
Se credete potete usare anche i nostri sistemi di cartomanzia online ( http://predire.vos.it/amore ) che vi danno maggiori garanzie di non autoinfluenzarvi e inoltre vi forniscono il significato di ogni singola carta : basta studiare questi significati alla luce della domanda posta : basta poco per diventare brave.