TAROCCHI AMORE

CARTE NAPOLETANE


ECCO IL CONSULTO CHE HAI CHIESTO

Ecco il tuo consulto gratis con le Sibille dell'Amore : dopo la stesa trovi il significato delle tue carte.


ECCO IL SIGNIFICATO DELLE TUE CARTE

Cosa suscitavi in lui in passato

Sette coppe

E' il pensiero puro, l'affetto sincero, il sentimento legato a un amicizia o ad un amore. Qualcuno ci pensa, qualcuno nutre per noi dei sentimenti. Riappacificazione, riconciliazione soprattutto in amore. Pace fatta in amore, possibile riconciliazione, possibile ritorno di qualcuno che è appena andato via. Una nuova conoscenza, un nuovo incontro, un'amicizia diventa importante, determinante. Probabile arrivo di una telefonata importante, di un messaggio che ci aiuterà a riconciliarci. Possibile fidanzamento o matrimonio in vista anche se non nel tempo : progetti di fidanzati o di sposi.


Cosa pensava di te in passato

Quattro spade

Solitudine,riposo. In presenza di lame negative:ospedale,carcere,tomba,malattia. Contrarietà,fallimento,disgrazia improvvisa.


Cosa pensa di te nel presente

Re coppe

Uomo bruno, buono, accattivante , attraente e onesto, simpatico e generoso, affabile, sicuro di se stesso e nei sentimenti. E' l'innamorato, l'amante, il marito, il fidanzato, l'amico buono, il parente sincero e buono. Nella coppia c'è armonia, fedeltà e affiatamento. I valori di onestà, giustizia sono rappresentati, realizzati, vivi. Obbiettivi raggiunti o raggiungibili, affermazione, buone prospettive, solide radici. E' e può essere un artista, un professore, un uomo di cultura, un ottimo sacerdote, un buon professionista, un abile e onesto operaio , un impiegato modello. E' il trionfo dell'amore o una persona fortemente interessata al consultante, docile, riservato, innamorato.


Cosa pensera' di te in futuro: quello che potrebbe essere

Sette bastoni rovesciato

Chiarimenti mancati o inutili, discorsi inutili e banali, svantaggiosi, inefficaci. Pettegolezzi, dicerie, calunnie, parlare vano. Disaccordo, incertezza, contrasti verbali. Problemi di comunicabilità tra i partner, freddezza, incapacità a spiegarsi o far valere le proprie ragioni. Malintesi, fraintesi, sentimenti vaghi e incerti. Figli fuori del matrimonio.


UN CONSULTO GRATIS CON LE CARTE NAPOLETANE

Sicuramente le loro origino sono antichissime, forse già nel X secolo venivano usate.

Fanno parte dell'antichissima e misteriosa cultura divinatoria napoletana, con i significati tramandati da generazioni da madre a figlia.

Siamo riusciti , in anni di lavoro, a recuperare gran parte di questo patrimonio divinatorio partenopeo, quello , per intenderci, custodito dalle anziani cartomanti o fattucchiare napoletane.

Le cartomanti partenoepee venivano spesso chiamate anche Fattucchiare perchè spesso erano dedite, e sempre con molto successo, alle arti magiche .

Dal semplice malocchio che le Fattucchiare sapevano ben togliere e annientare, ai riavvicinamenti d'amore, alle ricomposizioni familiari, al propiziare fortuna e danaro.

Ancora ai giorni nostri esistono alcune zone dove è viva questa tradizione : ad esempio la zona di Pugliano ad Ercolano, sotto l'ombra del vesuvio

La tradizione divinatoria partenopea trova riscontro nelle cosidette moglie dei soldati , ovvero le donne dei militari in guerra che spesso si recavano dalle cartomanti per conoscere la situazione del fronte e la sorte dei propri mariti o fidanzati.

Abitualmente queste cartomanti erano le anziane del paese che spesso annotavano ciò che era stato loro tramandato in dei quadernetti : è proprio da uno di questi che abbiamo tratto i metodi e i significati che possono differire da quelli che , spesso, si vuol far passare per i significati di queste carte.

In ultimo bisogna ricordare che questi tipi di fattucchiare , abitualmente, si dividevano in due specie : quelle bonarie , che usavano togliere malocchi, fatture , predire il futuro, propiziare ritorni e fortuna.

Ma vi erano, e vi sono ancora, quelle che il grosso del popolo evitava accuratamente , in grado di usare poteri strani con il fine di nuocere agli altri. In pratica di operare Fatture.

Siate semplici sia nel porre il quesito all'Oracolo, sia nell'acccettarne il responso.