Dalla cartomanzia d’amore alle fatture d’amore

fattura cartomanziaTorniamo a parlare di “fatture”, ovvero di legature, che in qualsiasi modo vogliamo chiamarle , restano sempre dei malefici.
Abbiamo visto che il termine “fattura” significa modellare sulle “fattezze” della persona da colpire un qualche oggetto sul quale compiremo le operazioni maleficanti che per una sorte di transfert andranno a interessare il malcapitato.
Va chiarito una cosa semplice : un maleficio non è soltanto un oggetto da maleficare con qualche “formula” da pronunciare in un apposito rituale.
Un maleficio è soprattutto la “volontà” di far del male, nuocere, alla persona : è questa volontà, energia che fa da “calamita” alle entità negative che colpiranno le persone.
Gli oggetti delle fatture sono spesso ( soprattutto al sud ) limoni, teste d’aglio, uova sode, teste di animali, perfino gatti, spesso con oggetti personali della persona da colpire.
Chi scrive ha personalmente raccolto in mare un calzino ben annodato contenete chiodi e spilli, ciocche di capelli e una monetina , in un noto scavo archeologico ha invece rinvenuto una testa d’aglio con un incredibile quantità di spilli accuratamente avvolti in capelli apparentemente di donna.
Nel primo caso ( calzino ) era evidente la volontà di colpire le gambe e i piedi della persona e di arrestarne comunque il migliormanto economico e ogni suo affare, nel secondo ( aglio ) probabilmente i capelli appartenenti ad una donna presuppongono che chi ha operato il maleficio volesse colpire la testa con mal di testa, pensieri di dieperazionei, di esaurimento nervoso.
Invero si usano anche foto : alcuni sensitivi ( quelli veri !!!! ) che spesso aiutano i sacerdoti esorcisti spesso dicono : “Signora vedo la sua testa attraversata da un spillone da qui a la” tracciando con la mano i punti esatti. In moltissimi casi la scoperta , spesso casuale, di foto, limoni ecc. sono esattamente “infilzati” nei punti indicati da questi sensitivi.
Esistono anche le cosidette “fatture d’amore” , anzi fanno da padrone  : spesso chi si reca da un cartomante lo fa per avere un consulto di cartomanzia d’amore : difficoltà in amore, incomprensioni, gelosie, odio per possibili concorrenti.
La cartomaniza d’amore è la naturale anticamere delle legature o fatture d’amore : spesso il cartomante coincide con l’operatore , ed è proprio lui a proporre una “soluzione” drastica al problema.
Il consulto di cartomanzia d’amore si conclude spesso con la proposta di operare una legatura, una “spartenza” ( divisione ) magari da qualche concorrente scomoda : insomma il passaggio dai tarocchi alla fattura spesso è la norma.
Ovviamente a volte è il consultante che si lascia convincere, altre volte è proprio lui a cercare la “soluzione”.
E qui inizia un viaggio senza fine nel mondo dei malefici d’amore o legature : si usa di tutto praticamente per compiere l’incantesimo.
Dal sangue mestruale che verrà “purificato” dalle invocazioni e formule dell’operatore dell’occulto e che verrà fatto in qualche modo “assaggiare” al malcapitato, allo sperma che viene somministrato alla malcapitata.
Ma ci sono anche i più innoqui “laccetti” : laccetti di colore rosso e arancione che vengono “battezzati” con il nome dell’amato e poi “preparati” dall’operatore che in qualche caso provvede ad “annodarli” di persona, oppure a rifornirli alla persona che li ha ordinati e che passerà ore ed ore a “legare” i laccetti intendendo “legare” l’amato o l’amata.
In alcuni casi l’operatore dell’occulto chiede un indumento, dei capelli e una foto della persona da “colpire” : si aggiunge quasi sempre poi un “talismano” da regalare e che sarà stato “caricato” di energia .
Spesso vengono usati dei profumi da regalare : all’insaputa del colpito si sciolgono in profumi costosissimi piccole quantità di polveri “caricate”. In altri casi si regalano oggetti “caricati” dall’operatore dell’occulto.
Sempre dalla cartomanzia d’amore alle fatture di “spartenza” il passo è breve : la donna che vuole allontanare  una concorrente scomoda , oppure dividere un uomo che ama dalla moglie.
Allora ecco l’uso di foto della coppia da dividere che viene strappata in modo da separare i due e poi bruciata con invocazioni ed evocazioni , ancora sacchetti di sale con capelli o altro della rivale scomoda gettati in mare, ancora teste di gatto rigorosamente nero con la bocca piena di spilli per attirare le malelingue sulla rivale, ancora polvere di ossa di morti introdotta in cioccolatini da far mangiare alla rivale, e ancora terreno di cimitero “maleficato” cosparso fuori la porta della malcapitata.
Non raramente si ritrovano bamboline con la pancia legata e imbottita di spilli per evitare gravidanze che “avvicinerebbero” l’odiata rivale all’amato.
Questi oggeti, queste “fatture” spesso sono introvabili perchè gelosamente seppellite o diperse nei fiumi o in mare, o sapientemente nascoste in casa delle persone da colpire, come ad esempio , chi scrive, ha ritrovato a casa di amici due cuoricini tenuti insieme da un nastrino rosso in una pianta finta nell’ingresso della casa.
In questa coppia di amici erano diventati frequenti i litigi e l’indifferenza che è puntualmente cessata quando è stata sciolto il laccetto, bruciati i cuoricini e benedetta la casa. Si scoprì poi che una donna, innamorata dell’uomo, voleva dividere la coppia di sposi a tutti i costi.
Ovviamente gli operatori dell’occulto che si propongono come in grado di operare in tal senso sono tantissimi : non tutti però hanno la valenza, la potenza poi di operare in tal senso, e finiscono solo per spillare una quantità indecente di soldi.
Ma in molti casi legature e fatture d’amore si rendono efficaci : attenzione, sono cose ben diverse dagli amuleti o da quegli oggetti che catalizzano l’amore.
Questi sono veri e propri “malefici” anchese tendenzialmente fatti per…amore.
Le persone “colpite” infatti si sentiranno sempre più attratte dalla persona che le ha ordinate : se sono fidanzate con altra persona si sentirà “indifferente” nei confronti di quest’ultima, sentirà venire meno l’attrazione fisica, quella spirituale verrà minata giorno dopo giorno da errori , incompresnioni, litigi . Non riuscirà ad incontrare persone nuove e pur sentendo “amore” nei confronti della persona con cui intrattiene un rapporto di fidanzamento vedrà lentamente, ma inesorabilmente, sgretolarsi il rapporto fino alla rottura, o al tradimento.
Lentamente la persona colpita finirà tra le braccia della persona che ha ordinato la legatura, e inizierà a provare sopratutto attrazione fisica .
Ma quasi sempre, ed è bene che si sappia, la persona che avrà ordinato la legatura , riceverà il cosidetto “colpo di ritorno” : una sorte di “pegno” da pagare per quello che ha operato.
Nella maggiornaza dei casi non vivrà più in pace : sarà assalita da dubbi, da gelosia e sarà sospettosa, guardinga. Inizierà a vedere le sue cose andare in direzione opposta a quella desiderata. Questo le arrecherà un senso di insicurezza tale che sarà portata a far ripetere la fattura.
Ma questo tipo di fatture può provocare “mali malefici” com per tutti gli altri maefici ?
La risposta è scontata : si !
La forza di volontà e di potenza dell’operatore tenterà di sottomettere “il libero arbitrio” della persona da colpire : esattamente ciò che i demoni desiderano.
E’ un canale preferenziale : il demonio infatti tenta di sottomettere l’uomo violentando il suo libero arbitrio per sottometterlo. Ovviamente una volta ottenuto questo scarica le sue negatività sulla persona per portarlo, con il tempo, alla disperazione e tra le sue braccia.
L’unica cosa da ricordare e tenere presente è di non confondere assolutamente i talismani e aggreganti e convogliatori di affinità con le fatture d’amore : sono due cose assolutamente diverse.